Gastroscopia Milano

Centro d'eccellenza per la Gastroscopia a Milano

Il nostro centro per la Gastroscopia a Milano è il reparto di Endoscopia Digestiva presso il Dipartimento di Chirurgia del “Polo Universitario S. Paolo”. E’ una struttura medica fortemente specializzata per la Gastroscopia ed è situata nella zona sud della città di Milano, a pochi passi dalla fermata metro Famagosta (Linea 2). Questa struttura è uno dei più moderni centri medici d’eccellenza specializzati per l’endoscopia digestiva presenti nella città di Milano. All’interno di essa sono infatti presenti strumenti mininvasivi di ultima generazione ad alto profilo tecnologico che permettono una visione di immagini nitide e ad alta definizione.

Presso questa struttura il Dr. Carmelo Luigiano, coordina una equipe medica/infermieristica altamente qualificata ed esegue quotidianamente numerosi esami endoscopici tra cui la Gastroscopia Indolore eseguita con tecnica transnasale (mininvasiva). Visualizza il video della gastroscopia transnasale.

Come prenotare una Gastroscopia presso la struttura di Milano – Famagosta

Prenotazione online senza registrazione né pagamento anticipato

Visita specialistica

Gastroscopia tradizionale

Gastroscopia transnasale

Colonscopia

Videocapsula Endoscopica

Eco-endoscopia diagnostica

Prenotazioni telefoniche tramite Numero Unico Nazionale o Whatsapp

n-verde_new
dal Lunedì al Sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00.

Logo Whatsapp

Numero WhatsApp 3668771864

 Mappa e foto della struttura di Milano – Famagosta

Indirizzo: Via A. Di Rudinì, 8 – 20142 Milano

* L’indirizzo indicato nella scheda maps può essere indicativo. Resta confermato che l’indirizzo del centro è: Via A. Di Rudinì, 8 – 20142 Milano

 

La Gastroscopia

La gastroscopia (anche detta esofago-gastroscopia, esofago-gastro-duodenoscopia o EGDS) è un’ispezione dello stomaco che si effettua mediante l’inserimento nel naso di un sottilissimo gastroscopio dal diametro non superiore a quello di una penna o di una cannuccia per bevande. Questa tecnica diagnostica consente di esplorare tutto il tratto digestivo superiore, quindi l’esofago, lo stomaco e il duodeno.

Tipologie di tecniche per la Gastroscopia

La gastroscopia classica o transnasale è necessaria quando, in seguito ad anemia ingiustificata, disfagia, nausea, ematemesi, intensi dolori addominali ripetuti, bruciore retrosternale o melena, il medico sospetta una patologia intestinale in un suo paziente. Serve anche al fine di tenere sotto controllo l’andamento di una patologia già diagnosticata in precedenza o per effettuare eventuali cure aggiuntive.

Le caratteristiche tecniche dell’endoscopio utilizzato per la gastroscopia transnasale, che negli ultimi modelli è arrivato ad avere un diametro medio di poco più di 4 mm, consentono l’introduzione dello stesso attraverso una narice lasciando quindi libera la bocca ed evitando tutte le problematiche presenti nell’esame tradizionale quali senso di soffocamento, conati di vomito o senso di costrizione (Vedi: “I vantaggi della Gastroscopia Transnasale”). Il Paziente nel corso della Gastroscopia Transnasale riesce liberamente a parlare e deglutire contribuendo quindi a mantenere uno stato emotivo controllato e privo di particolare ansia o tensione.

La Gastroscopia Transnasale è un esame paritetico rispetto all’esame tradizionale poiché risulta scientificamente riscontrato che l’affidabilità diagnostica ed operativa di questa tecnica mininvasiva sia sovrapponibile alla metodica classica. In alcuni casi specifici e per via delle ridotte dimensioni dello strumento endoscopico, tramite la Gastroscopia transnasale si riesce addirittura ad esplorare parti difficilmente visibili con il metodo tradizionale.

Come prepararsi alla Gastoscopia

Di seguito elenchiamo il protocollo generico di preparazione alla gastroscopia: è chiaro che le informazioni possono variare in base alle specifiche esigenze del paziente.

Non mangiate nelle 5 ore che precedono l’esame (vedi Gastroscopia Preparazione), in quanto la presenza di cibo nello stomaco rischia di limitare il campo visivo dell’endoscopio e rendere l’esame meno preciso e, in alcuni casi, provocare il vomito;

  1. consegnate al medico un elenco con tutti i medicinali che state prendendo (in particolare aspirina ed anticoagulanti);
  2. dite al medico se soffrite di qualche allergia e se siete allergici a qualche farmaco.

Il medico (o un suo assistente) vi chiederà ulteriori dettagli sulla vostra salute, per esempio, se soffrite di malattie cardiache o polmonari o di altre malattie che possono richiedere un’attenzione particolare prima, durante o dopo l’esame. Inoltre, prima o dopo la gastroscopia, vi verrà chiesto di firmare un modulo con il quale date il vostro consenso a sottoporvi all’esame endoscopico e dichiarate di essere stati informati adeguatamente.

 

Dr Carmelo Luigiano

Gastroenterologo, specialista in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva, è attualmente Direttore dell’Unità Operativa di Endoscopia Digestiva della Azienda Ospedaliera Universitaria “San Paolo” di Milano. Esercita la propria professione presso l’Unità Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva San Paolo” – Milano Curriculum del Dr. Carmelo Luigiano Il Dr Carmelo Luigiano si è laureato all’Università di Messina nel […]