CONGESTIONE DA ACQUA FREDDA: SINTOMI, CAUSE E RIMEDI

Soprattutto d’estate l’acqua fredda è la bevanda di eccellenza: viene ingerita spesso ed a volte anche a gran velocità. Quante volte, soprattutto ai più piccoli, si dice “non bere di corsa che è fredda”, questo perché una congestione da acqua fredda può esser pericolosa.

Congestione da acqua fredda

Congestione da acqua fredda

Quali sono i sintomi di una congestione?

  • colorito pallido
  • tremori
  • spossatezza
  • pancia dolorante
  • sudori freddi
  • nausea a volte seguita da vomito

La congestione va soccorsa in tempi brevi perché potrebbe avere conseguenze gravi o gravissime poiché il sistema cardiocircolatorio potrebbe andare in tilt causando un collasso cardiaco.

Quali sono le cause che potrebbero portare ad una congestione?

La congestione è sempre provocata dal freddo, o meglio, dallo sbalzo termico nella zona addominale, quindi tra le cause della congestione troviamo:

  • colpo d’aria
  • bagno al mare durante la fase digestiva
  • bibita ghiacciata (a maggior ragione se bevuta con velocità)

Come si genera una congestione?

Durante la fase digestiva il sangue è concentrato nella zona addominale; quando si consuma una bibita ghiacciata quando si è molto accaldati ad esempio, scatta automaticamente una funzione difensiva da parte dell’organismo: il cervello tenta di dirottare il sangue verso se stesso al fine di mantenere la temperatura basale; tutto ciò crea uno squilibrio circolatorio che causa sia l’interruzione del processo di digestione, sia uno shock con conseguenze pericolose che possono indurre sino al decesso.

Cosa fare in caso di una congestione?

Qualora ci rendessimo conto di attraversare una situazione del genere vi sono degli accorgimenti immediati da mettere in pratica:

  • evitare\smettere di mangiare
  • bere a piccoli e frequenti sorsi

A livello preventivo i consigli riguardano l’alimentazione:

  • il carciofo ad esempio aiuta a prevenire situazioni congestionanti con le sue proprietà diuretiche e di epatoprotezione
  • l’aloe vera, la quale favorisce una buona digestione
  • evitare cibi grassi che non favoriscono una buona digestione a favore di cibi freschi consumati anche sotto forma di frullati