logo
Prenota una visita o un esame

Esofago di Barret

DOMANDA

Salve, vorrei sottoporle la mia situazione clinica per sapere come devo comportarmi. Ho 29 anni. All’incirca dal 2007 soffro di reflusso gastroesafageo e prendo inibitori di pompa protonica a cadenza regolare. Da tre anni ho inoltre problemi di anemia: ferro, ferritina e emoglobina si abbassano periodicamente e sono costretta a fare in ospedale flebo di ferro. Dallo scorso anno la situazione è peggiorata. L’ultima gastroscopia ha avuto il referto seguente: “Esofago regolare per calibro e decorso, presenza di erosione di 2mm a carico del terzo distale, linea zeta a 36 cm dall’ads con risalita di mucosa gastrica in esofago di 5mm su cui si eseguono biopsie. Stomaco: con lo strumento in retroversione si visualizza cardias incontinente, presenza di succo biliare, rosea la mucosa, si eseguono biopsie dell’antro e corpo per controllo anemia. Duodeno: indenne la mucosa sino all’area vateriana, apparentemente regolare il disegno plicare della seconda porzione duodenale, si eseguono biopsie per controllo anemia”. Questi i risultati dell’esame istologico: “1. Frammenti di mucosa duodenale con villi, ove correttamente orientati, nei limiti morfologici della norma.2. Mucosa gastrica antro-corpale con aspetti di edema ed iperemia. Helicobacter pyroli assente. 3. Frammenti di mucosa gastrica di tipo cardiale, con focolai di metaplasia enteroide e rivestiti da epitelio pavimentoso. referto morfologico da riferire ad esofago di Barrett. Non atipie.” Per l’esofago di Barrett seguo una dieta apposita e prendo Nexium da 40 ogni mattina da circa un anno. Per sei mesi ho preso anche Motilium e Riopan 800 mg tre volte al giorno. Le volevo chiedere se va bene la cura, ogni quanto dovrei controllare l’esofago di Barrett mediante gastroscopia e se i problemi di anemia, che non riesco a risolvere, possono essere in qualche modo correlati alla mia situazione gastroenterologica (ho fatto un primo ciclo di flebo di nuovo a luglio ed ora ne sto iniziando un altro). Che cosa dovrei fare secondo lei?


RISPOSTA DEL MEDICO

Per l’esofago di Barrett occorre effettuare una volta l’anno una gastroscopia con biopsie esofagee. La cura va bene ma occorre verificare se sussistono fattori di rischio per il reflusso (stile di vita, errori alimentari, ecc.).

CONTATTI

Chiamaci

Servizio disponibile dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9:00 alle ore 18:00. Sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00

Fatti richiamare

Inserisci il tuo numero, ti richiameremo entro 1 ora lavorativa:

Scrivici su:

whatsapp-follow

Whatsapp 3668771864

Ti risponderemo entro 8 ore lavorative

Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9:00 alle ore 18:00. Sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00

Compila il Form:

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento europeo del 27/04/2016, n. 679 e come indicato nel documento normativa sulla privacy e cookies

Seguici su: