CAMBIO DI STAGIONE E REFLUSSO GASTRICO

I cambi di stagione sono periodi dell’anno di transizione che, come ogni cambiamento, possono risvegliare qualche disturbo di reflusso gastroesofageo dovuto all’adattamento forzato che dobbiamo apportare alle nuove condizioni climatiche.

E’ chiaro che il cambio di stagione non è la causa del reflusso gastroesofageo, quanto piuttosto uno dei fattori coesistenti e la punta dell’iceberg in una situazione già preesistente.

Tra i fattori già presenti che vengono aggravati” con il cambio di stagione abbiamo un’errata alimentazione, solitamente ricca di cibi grassi, fumo e alcol, lo stress e terapie farmacologiche.

Ma cosa accade all’organismo durante il cambio di stagione?

Il cambiamento di stagione, ancor più se avviene in modo repentino, può stimolare connessioni nervose ed ormonali che portano ad un aumento di secrezioni acide nello stomaco.

Questo può portare ad una sensazione di bruciore allo stomaco e al rigurgito di materiale gastrico nell’esofago o, nei casi più importanti, nella parte superiore della bocca, con una sensazione di forte acidità.

Allora che fare per limitare i danni da reflusso durante i cambi di stagione…ma non solo?

Ecco a voi una lista di indicazioni da seguire affinchè il fastidio da reflusso gastroesofageo che si risveglia durante il cambio di stagione venga limitato:

  • No ai pasti abbondanti! Prediligere invece pasti frequenti e piccoli
  • Preferire un’alimentazione poco grassa
  • No a cibi troppo caldi o troppo freddi
  • Masticare molto prima di deglutire
  • Bere acqua non solamente a pasto, anzi cercare di limitare l’assunzione di liquidi durante il pasto
  • No a cibi fritti, No ad alcol e fumo, limitare l’assunzione del cioccolato e cibi piccanti
  • Meglio mangiare carne mediocotta, piuttosto che stracuocerla
  • No alla pennichella dopo pranzo: far passare almeno un’ora dal pasto prima di assumere la posizione supina
  • Indossare abiti che non cingono lo stomaco, meglio in caso sbottonare il bottone del jeans (con discrezione!) dopo il pasto.
  • Cercare di ridurre lo stress
  • Non abusare di farmaci
  • Contattare uno specialista qualora il reflusso diventi invalidante e\o particolarmente fastidioso