Anestesia locale nella gastroscopia transnasale

Un recente studio giapponese ha valutato quale via di applicazione è più gradita dai pazienti per l’ anestetico locale.
I giapponesi utilizzano abitualmente la via transnasale per la gastroscopia di screening nella diagnosi precoce del cancro gastrico, un esame dove è richiesta la massima precisione possibile e la migliore accuratezza diagnostica.
A 372 pazienti asintomatici è stata eseguita anestesia locale con lidocaina nelle cavità nasali.
Nel primo gruppo è stato utilizzato un applicatore spray, nel secondo un cotton fioc imbevuto di anestetico e nel terzo entrambi.
Dopo l’ esame è stato chiesto ai pazienti quanto era stata gradita la metodica utilizzando una scala visuale analogica.
E’ stato inoltre fatto un confronto con la gastroscopia transorale nei pazienti che l’avevano precedentemente eseguita.

Le conclusioni hanno dimostrato che non vi è stata alcuna reazione indesiderata all’anestetico, l’esame è stato completato per via transnasale nel 94.9% dei casi, in linea con i dati della letteratura.
La procedura con punteggio migliore in termini di gradimento è stata quella nella quale l’ anestetico è stato somministrato mediante spray ed il gradimento è stato sempre superiore, in ogni gruppo , alla transorale quando effettuata in precedenza.
Questo dati confermano ulteriormente quanto praticato quotidianamente nel nostro centro con gradimento evidente da parte dei pazienti.

 

Dott. Andrea Favara

Dig End (2012) ‘Topical anestesia for transnasale esophagogastroduodenoscopy: spray, applicator or both? Moriyama T al.