RIGURGITO GASTRICO NOTTURNO. CHE FARE?

 

rigurgito gastrico notturno

 

Abbiamo parlato spesso di rigurgito gastrico, ma stavolta analizzeremo quello che avviene durante la notte.
Il rigurgito acido notturno è uno dei primi colpevoli dell’insonnia notturna.

Cosa fare? Come per molteplici disturbi occorre mettere in atto degli accorgimenti.

  • anche se appare banale, é doveroso iniziare così: non mangiare troppo a cena! Evitare soprattutto cibi grassi e poco digeribili a favore di cibi leggeri.
  • non bandite, ma limitare gli alcolici durante la cena e il dopo cena.
  • limitare il consumo delle sigarette durante le ore serali.
  • anche il cioccolato è un nemico. Cercare di assumerlo con moderazione.
  • dormire sul fianco sinistro. In questa posizione infatti mantiene la giunzione tra esofago e stomaco al di sopra del livello dell’acido gastrico.
  • dormire sollevati: in questo modo si evita la risalita dei succhi gastrici.
  • non coricarsi mai subito dopo mangiato, piuttosto sarebbe bene prendere l’abitudine di fare una passeggiata dopo cena che facilita la digestione.
  • mangiare 5/6 mandorle al giorno aiuta a bilanciare il pH dello stomaco.
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato in mezzo bicchiere d’acqua aiuta a lenire i sintomi.