La Preparazione alla Gastroscopia: ecco tutti i dettagli

In questo articolo presenteremo in maniera dettagliata e chiara le informazioni necessarie per eseguire una corretta preparazione ad una Gastroscopia. Una corretta preparazione può significativamente aiutare l’operatore che eseguirà la Gastroscopia a visionare con accuratezza tutte le porzioni del primo tratto digestivo, senza considerare che una corretta preparazione alla gastroscopia permetterà una significativa riduzione del tempo di esecuzione dell’esame. La preparazione per la Gastroscopia tradizionale è generalmente simile a quella per la Gastroscopia Transnasale.

La preparazione riguarda due aspetti fondamentali: il digiuno prima dell’esame e la sospensioni dei farmaci antiacido. Ecco i dettagli:

Digiuno

Il paziente deve rimanere a digiuno dalla mezzanotte del giorno precedente, non va assunto quindi nessun tipo di cibo o di liquidi, acqua compresa. Il paziente dovrà comunque assumere la sua abituale terapia farmacologica (es. farmaci antipertensivi) in pochissima acqua.

Se la gastroscopia è prenotata nel pomeriggio, il paziente dovrà rispettare un digiuno di almeno 5 ore. Potrà comunque fare una leggera colazione, preferibilmente composta da fette biscottate, succhi di frutta, camomilla o the.

Per quanto riguarda la sera precedente l’esame, si consiglia una cena leggera, preferibilmente una minestra in brodo vegetale. Ecco comunque una lista di cibi consigliati:

Cibi sconsigliati
– Carne di maiale
– Cibi fritti
– Latticini stagionati
– Cibi da fast food(panini, kebab…)
Cibi consigliati
– Carne magra
– Pesce
– Brodi, meglio se sgrassati
– The con fette biscottate
– Camomilla

Sospensione dei farmaci

Di seguito le indicazioni per quanto riguarda i farmaci e la relativa sospensione:

  • Per tutti i pazienti: non assumere il giorno precedente farmaci antiacidi o sucralfato (es Malox). Inoltre vanno anche sospesi 5 giorni prima i farmaci cosiddetti “inibitori della pompa protoica” quali ad esempio il Lansox;
  • Per i pazienti che assumono farmaci anticoagulanti (es. Sintrom o Coumadin), bisognerà informare il centro di Endoscopia almeno 7 giorni prima dell’esame, in particolar modo se è prevista o è probabile l’esecuzione di una biopsia, l’asportazione di polipi o altre procedure operative. Lo specialista valuterà una sospensione temporanea di questi farmaci nei tempi e nei modi adeguati;
  • tutte le altre assunzioni di altri farmaci abituali non dovranno essere sospese fatto salvo specifiche indicazioni da parte dello specialista;
Preparazione sospensione farmaci

Preparazione sospensione farmaci

Preparazione in caso di sedazione

In caso si sia scelto di eseguire la Gastroscopia in sedazione profonda, il paziente dovrà rimanere a digiuno necessariamente dalla mezzanotte del giorno precedente, e non potrà assumere nessun tipo di cibo o acqua. La mattina dell’esame, se il paziente è portatore di protesi dentale dovrà provvedere alla rimozione e conservazione e presentarsi presso il centro endoscopico all’orario indicato.

Preparazione per i pazienti diabetici

Nel caso in cui il paziente sia affetto da diabete e faccia quindi uso di farmaci, dovrà concordare con il medico curante la modalità di assunzione della terapia antidiabetica in relazione al digiuno e dovrà informare il personale medico, subito al suo arrivo presso la struttura endoscopica in cui eseguirà la Gastroscopia, se non ha assunto la terapia a causa del digiuno.

Donne in gravidanza o allattamento

Fortunatamente non esiste nessuna particolare controindicazioni per le donne in allattamento nell’eseguire una Gastroscopia. Discorso a parte è invece per le donne in gravidanza che, per via della particolare situazione, in alcune situazione l’esecuzione della Gastroscopia è del tutto controindicata. E’ opportuno dunque segnalare al momento della prenotazione e almeno 7 giorni prima dell’esame la situazione di gravidanza o allattamento. Il medico specialista insieme agli altri specialisti valuteranno l’opportunità di procedere o meno all’esame.

Ulteriori indicazioni

E’ opportune tenere in considerazioni queste ulteriori indicazioni per una corretta preparazione alla Gastroscopia:

  • il giorno dell’esame portare con se tutta la documentazione clinica se si tratta di pazienti con patologie croniche o rilevanti(es. diabete, problemi respiratori, allergie, etc);
  • Se il paziente è affetto da patologie cardiache, cirrosi epatica, oppure è in trattamento dialitico peritonale, deve segnalare queste informazioni al personale medico in modo da eseguire una opportuna profilassi antibiotica. A tal proposito sarà quindi importante che il paziente segnali anche eventuali allergie antibiotiche e se già ha effettuato la profilassi antibiotica;

Articoli correlati